3553156358_6d789aa8e2_b

28 nov, 2012 Categoria: Attivismo nel mondo

Parque Nómada

L’8 luglio 2009 a Polanco in Spagna, con l’ausilio di coni spartitraffico e di piccoli alberelli in vaso, è stato deviato il traffico in un’unica corsia di un tratto di via Longino, strada altamente trafficata. La sede stradale così liberata è stata trasformata in un parco nomade, con ombrelloni, sedie, tavoli e giochi per bambini. Con pennello e vernice è stata disegnata una nuova pista ciclabile e con gomma di plastica gialla sono state posizionate nuove strisce pedonali. Infine è stato srotolato una lungo tappeto rosso sul marciapiede che invitava i pedoni a camminare su di esso, in quanto i “re della strada”. Il Parque Nómada è stato un successo, vissuto e usato con passione dai cittadini residenti e di passaggio. Organizzato da Ciudad para Todos, collettivo di cittadini, il parco nomade ha posto l’attenzione sull’assenza di adeguate politiche pubbliche per migliorare la qualità di vita dei cittadini e restituire spazio e risorse ai pedoni e ai ciclisti, proponendo strumenti semplici, efficaci e a costo quasi zero.

3553164962_e3f5246fee_b
3552326837_6c9c9f24ba_b
3552328979_88db95bfab_b
3552358605_25f9bcde12_b
3553129798_5ce12db6ba_b
3553132474_5e3232318b_b
3553142076_0e2cfff66e_b
3553145044_1eab5f56de_b
3553156358_6d789aa8e2_b